spettacoli

“Terribile, allucinante. Sulla pelle dei disperati” – Libero Quotidiano

Francesco Fredella

08 aprile 2021

Se ne parla da giorni. Ma la vicenda di Denise Pipitone, la bambina scomparsa da Mazara Del Vallo nel 2004, ha lasciato tutti senza fiato dopo la pista russa. Che è svanita nell’arco di poche ore. La trasmissione russa, dove Olesya Rostova (la presunta Denise) aveva preso parte, ha mandato in onda un vero show. E la signora Piera Maggio ha deciso di non partecipare a questo circo mediatico. Ovviamente, non si trattava di Denise Pipitone: il verdetto è arrivato ieri, mercoledì 7 marzo, accolto con profonda stizza dall’avvocato della Maggio, ospite in collegamento con il format russo.

 

Mi scuso con la mamma di Denise, ha deciso tutto Olesya. Il conduttore russo travolto dagli insulti a Chi l'ha visto | Video

Sull’argomento, oggi, giovedì 8 aprile, è intervenuta anche Antonella Clerici. La conduttrice ha anche attaccato pesantemente il suo collega russo. “Terribile, allucinante quello che hanno fatto alla tv russa. Un reality con tanto di busta e suspance sulla pelle di madre e figli disperate. Un abbraccio a Piera Maggio”, scrive su Twitter la Clerici. Nel frattempo arrivate anche le scuse di Dmitry Borisov, il conduttore del format russo, che non sono però servite a placare le polemiche di queste ultime ore.

 

Non mi tocchi. Poi il disastro in studio, Antonella Clerici crolla dall'altalena: panico sui Rai 1 | Guarda

La storia di Denise, sui cui ha indagato la Procura di Marsala, sembra per davvero un giallo senza fine. Senza uscita. Piera Maggio, però, in tutti questi anni ha dimostrato di essere una “madre coraggio”, che non ha mai smesso di sperare. Denise non è mai stata ritrovata, ma gli inquirenti – in tutto questo tempo – hanno battuto ogni pista. Nessun ritrovamento. Solo tanti pseudo-avvistamenti. La madre di Denise è sempre andata con i piedi di piombo. E anche in occasione di questa pista russa, dopo la comparsa di Olesya in tv, ha deciso di vederci chiaro sin da subito. Infatti, l’avvocato della famiglia di Denise ha chiesto da subito il gruppo sanguigno di Olesya per capire se fosse lo stesso di Denise. Dopo di che la richiesta del dna. Ma i gruppi sanguigni erano diversi e, quindi, la speranza appesa ad un filo è svanita immediatamente. 

 

Facciamola finita. Il corrispondente Rai sbotta con Olesya e il conduttore: vergogna russa

Please enable JavaScript to view the comments powered by Disqus.


Source link

bourbiza

Bourbiza Mohamed. Writer and Political Discourse Analysis.

Related Articles

Leave a Reply

Back to top button