Science Tech

Sabre RGB Pro: il miglior mouse gaming per Corsair

Corsair Sabre RGB Pro un nuovo mouse da gioco con obiettivi molto ambiziosi. Per il suo nuovo mouse gaming, infatti, Corsair ha identificato due principali aree di intervento, corrispondenti alle due principali tendenze per le periferiche di questo settore. Sono ergonomia e peso. Sabre RGB Pro assomiglia a un mouse gaming Razer per quanto riguarda la parte frontale e presenta un peso ridottissimo che, unitamente al cavo estremamente flessibile, lo rende molto scorrevole sulla superficie, dando quasi la sensazione di giocare con un mouse wireless.



Non perdete la guida all’acquisto dei migliori mouse gaming

Per quanto la scelta del mouse per giocare sia estremamente soggettiva e dipenda dalle abitudini di utilizzo di ciascuno, bisogna riconoscere che ergonomicamente i mouse Razer sono tra i migliori (il mio preferito Razer Lancehead). Presentano due incavi in corrispondenza dei due pulsanti principali che facilitano la predisposizione delle dita e mantengono la presa salda sulla periferica. Questa esigenza conferisce loro una fisionomia ben precisa, rendendoli molto riconoscibili. Nel corso degli anni i produttori di mouse gaming sono andati alla ricerca della migliore ergonomia possibile ma, a mio modo di vedere, non sono mai riusciti a egagualire Razer. La conclusione del ragionamento molto semplice: inutile andare a sperimentare non si sa bene cosa, se vuoi creare il mouse gaming con la migliore ergonomia devi andare a studiare cosa si fatto in casa Razer.

Corsair Sabre RGB Pro



E il risultato semplice: Sabre RGB Pro nella parte frontale come un Razer. Nella parte centrale, invece, presenta una “gobba” decisamente pronunciata, con un restringimento piuttosto importante con l’approssimarsi della parte frontale. Questo perch Corsair ha deciso di rendere il suo mouse affine soprattutto alla presa ad artiglio. Per quanto riguarda la faccia a contatto con la superficie, invece, abbiamo piedini in 100% PTFE.


Corsair Sabre RGB Pro


Il nuovo Sabre RGB Pro pesa solamente 74 grammi ed dotato di un cavo morbido e flessibile. Subito alla prima impugnatura d sensazioni particolari, di grande agilit e di adattabilit alla mano del giocatore. Non sarebbe cos reattivo, per, senza i pulsanti che Corsair definisce Quickstrike. Corsair ha ridotto al minimo la distanza tra pulsante e switch applicando un pretensionamento con molla caricata verso il basso. Nel momento in cui avviene la pressione i pulsanti ritornano immediatamente nella posizione di pretensionamento, in modo da essere istantaneamente pronti per un nuovo click (rimbalzo rapido).


Corsair Sabre RGB Pro


Progettare un mouse pu sembrare un processo semplice, ma come vediamo anche nel caso del Sabre RGB Pro va presa una serie di accortezze. Come il meccanismo di comunicazione tra periferica e sistema di elaborazione. In particolare, necessario che le comunicazioni tra i due avvengano secondo un ritmo il pi serrato possibile, in modo da trasmettere subito, e fedelmente, l’input impartito dal giocatore al mouse. Per questo scopo, Corsair ha dotato questo mouse di un SoC (system on a chip) decisamente performante.


Corsair Sabre RGB Pro


Foto realizzate con Corsair MM700 RGB, Mouse Pad Gaming in tessuto, illuminazione RGB dinamica a tre zone a 360 e ampia superficie

Lo definisce AXON ed in grado di gestire un hyper-polling fino a 8.000 Hz. Mentre i mouse da gioco tradizionali arrivano fino a un polling rate di 1.000 Hz, Sabre RGB Pro (con il polling rate comunque configurabile tramite software) garantisce un volume di comunicazioni con il sistema di molto maggiore. AXON un processore multi-threaded capace di gestire molteplici istruzioni in parallelo e alimentato da un algoritmo di scheduling che assicura che i click critici vengano immediatamente processati.


Corsair Sabre RGB Pro


Perch i mouse di precedente generazione erano limitati a un polling rate di 1.000 Hz, quali ripercussioni negative pu avere un polling rate pi alto come nel caso del Sabre RGB Pro? Fondamentalmente si tratta di appesantire il lavoro della CPU del sistema di elaborazione, il che potrebbe tradursi in inefficienze di processazione. Sabre RGB Pro consente di lasciare il polling rate a 1.000 Hz mentre Corsair suggerisce di usare un PC con processori Intel i7 o AMD Ryzen 7 di recente generazione per l’abilitazione dell’hyper-polling a 8.000 Hz. Inoltre, necessario che la porta USB a cui connesso il mouse sia direttamente collegata al chipset della scheda madre (nel caso di chipset di terze parti come quelli ASMedia, Renesas e VIA potrebbero esserci malfunzionamenti).


Corsair Sabre RGB Pro


Corsair iCUE 4


Che Corsair con il nuovo Sabre RGB Pro abbia voluto fare le cose per bene, e non limitarsi a un aggiornamento dei suoi mouse precedenti, risulta chiaro anche con il concomitante rilascio della nuova generazione del suo software iCUE. Un software in passato criticato per la sua eccessiva pesantezza e per l’interfaccia utente non sempre chiara e funzionale. Sono questi, dunque, i due principali problemi che Corsair ha deciso di affrontare con iCUE 4.


icue


Clicca per ingrandire

Innanzitutto, adesso abbiamo un’interfaccia lineare e minimalista, per poter consentire all’utente di avere tutto sotto diretto controllo. Corsair Sabre RGB Pro presenta due modalit operative, Hardware Mode e Software Mode. In altri termini, se non avete installato iCUE nel sistema potreste non avere a disposizione alcune funzionalit e regolazioni effettuate in precedenza in presenza di iCUE sul sistema. In questo caso, dunque, bisogna procedere a combinazioni fisiche di pulsanti per effettuare nuove personalizzazioni.


Corsair Sabre RGB Pro


Innanzitutto, subito sotto la rotella troviamo il selettore della sensibilit in DPI, con cinque impostazioni di default memorizzate nella memoria del mouse. Nella parte superiore della faccia sinistra del mouse, inoltre, tre feritoie LED ci indicano visivamente quale profilo stato impostato. Nel primo profilo abbiamo il valore di 400 DPI, nel secondo di 800 DPI e poi 1200, 1600 e 3200 DPI. Normalmente, per le comuni operazioni in Windows e per la maggior parte dei giochi l’impostazione a 800 DPI quella preferibile.


In modalit hardware si pu configurare la sensibilit DPI premendo contemporaneamente il selettore DPI e i pulsanti laterali avanti e indietro, rispettivamente per aumentare di 50 punti l’impostazione DPI o per diminuirla di 50 punti. Naturalmente il pieno potenziale di configurazione del mouse lo si ha dopo l’installazione di iCUE 4. Nella schermata iniziale, organizzata a tile, abbiamo una sezione riservata al mouse, dove possiamo eseguire personalizzazioni in termini di assegnazione delle funzioni ai pulsanti, effetti di illuminazione, DPI, calibrazione della superficie e impostazioni di polling rate.


Corsair Sabre RGB Pro


Per quanto riguarda le assegnazioni, ai 6 pulsanti del mouse possono essere associate funzioni come stringhe di testo, controlli multimediali, esecuzione di specifiche applicazioni, macro e altro ancora. Ai pulsanti del mouse pu anche essere associato qualsiasi pulsante della tastiera oppure possono essere invertite le funzioni del mouse stesso (ad esempio, modalit cecchino al posto del selettore DPI). Nel caso dell’assegnazione dei pulsanti della tastiera pu essere impostato un intervallo temporale (in secondi) a cui deve corrispondere la pressione del tasto del mouse, in modo da ottenere molteplici pressioni del tasto della tastiera corrispondente. Tutte queste personalizzazioni possono essere assegnate al profilo predefinito oppure in un profilo ad hoc.


Corsair Sabre RGB Pro


Per quanto riguarda gli effetti di illuminazione si possono associare gli effetti desiderati alle due aree di illuminazione contemplate dal mouse (scroll e logo). Non solo si pu scegliere fra alcuni preset ma anche creare effetti di illuminazione unici tramite le opzioni di programmazione integrate nel software. Quest’ultimo, infatti, permette di alternare effetti di colore statico e di creare effetti di tipo gradiente, determinando le tempistiche secondo le quali devono alternarsi i colori e scegliendo ovviamente fra i 16 milioni di colori contemplati dall’illuminazione RGB. Non bisogna applicare i cambiamenti e aspettare che vengano memorizzati in memoria, ma tutte le regolazioni eseguite sul software in tempo reale si riflettono sulla periferica fisica.


Corsair Sabre RGB Pro


Si pu determinare la velocit con cui le serie di effetti si sussegono e l’opacit dei colori. Inoltre, gli effetti di illuminazione possono essere coordinati fra tutte le periferiche che supportano iCUE, in modo da ottenere un effetto visivo accattivante per l’intera postazione di gioco.


Corsair Sabre RGB Pro


Nella schermata dei DPI si possono regolare le sensibilit in maniera specifica per gli spostamenti sull’asse x e per l’asse y, il tutto secondo i cinque livelli di cui parlavamo prima e per la modalit Sniper separatamente. In quest’ultimo caso, spesso si preferisce avere delle sensibilit molto basse per poter regolare la mira con maggiore precisione nella modalit mirino di un fucile da cecchino. Sebbene il software presenti un’impostazione massima di 3200 DPI, il sensore ottico equipaggiato dal mouse Sabre RGB Pro arriva fino a 18.000 DPI.


Corsair Sabre RGB Pro


La calibrazione della superficie molto importante, e meraviglia per quanto software e sensore del mouse siano precisi, con le impostazioni realizzate sul primo che si riflettono esattamente sul secondo. Il software chiede di premere un pulsante e di eseguire una spirale a una certa velocit. Se avete eseguito la calibrazione sulla superficie in legno della scrivania e volete passare a un tappetino, ad esempio, sar opportuno rieseguire la calibrazione per poter disporre del massimo livello di precisione del mouse. Le differenze dopo aver eseguito la calibrazione sono in realt sorprendenti e, una volta terminata l’operazione, le variazioni vengono automaticamente memorizzate nella memoria del mouse.


Corsair Sabre RGB Pro


Altrettanto importante la sezione “impostazioni dispositivo” dove, tra le altre cose, possiamo configurare il polling rate come prima detto. Dalla stessa schermata si pu configurare l’intensit dell’illuminazione(fino a disabilitarla completamente), impostare lo snap ad angolo e modificare la velocit del puntatore separatamente rispetto alla sensibilit in DPI. La predizione del movimento (angle snapping) quella funzione che altera la trasmissione del mouse in modo tale da permettere, ad esempio, la realizzazione di figure geometriche perfette. Normalmente molto difficile disegnare delle linee rette precise, proprio per via dell’alto livello di precisione dei sensori, capaci di replicare anche le pi piccole variazioni al moto impartito alla periferica. Naturalmente in ambito gaming l’angle snapping pu essere utile in specifiche circostanze, ma molto deleterio quando serve la massima precisione. Per cui, giustamente, il software permette liberamente di impostarlo.


dashboard


Clicca per ingrandire

In iCue c’ poi la cosiddetta sezione Dashboard, che l’utente pu completamente personalizzare tramite dei widget. In questa schermata pu ottenere un riassunto delle assegnazioni realizzate per i pulsanti e delle regolazioni in DPI, ma anche sul funzionamento di CPU, RAM, scheda madre e GPU, con aggiornamenti in tempo reale su temperature, frequenza delle memorie, RPM delle ventole della GPU, carico di lavoro della CPU e temperature per singolo core, e altro ancora.


Corsair Sabre RGB Pro


iCUE 4, dunque, consente di effettuare una serie di regolazioni molto importante, che d la sensazione di avere il perfetto controllo non solo sul mouse ma sull’intera postazione di gioco. Con tutti questi dati a disposizione, far funzionare il Sabre RGB PRO esattamente come si vuole sar alla portata di tutti gli utenti.


In definitiva, perlomeno sulla base delle mie abitudini di utilizzo, Sabre RGB Pro uno dei migliori mouse gaming che io abbia mai provato. Al primo contatto si nota subito che vi dietro un lavoro non indifferente in termini di ergonomia, qualit dei pulsanti principali e distribuzione del peso. Per via della peculiare forma del mouse, il baricentro del peso spostato sulla parte inferiore della periferica, il che rende la manovrabilit del nuovo Sabre decisamente buona. Se si vuole trovare un difetto al nuovo mouse gaming Sabre pu essere individuato nella necessit di adottare un’impugnatura ad artiglio, per cui i giocatori che non la gradissero potrebbero dover provvedere a un lavoro di adattamento.




PRO

  • Ottima ergonomia
  • Leggero
  • Prezzo onesto
  • Gran feedback all’utilizzo
  • Software iCUE rivisto
  • Calibrazione della superficie precisa

CONTRO

  • Chi non ama l’impugnatura ad artiglio potrebbe non trovarsi bene



























Corsair Sabre RGB Pro

Chassis
Finitura in plastica, nera, opaca e lucida

Colore

Nero

Manualit

Destrimani

Sensore

PixArt PMW3392

Tipo di sensore

Ottico

Risoluzione

100 – 18.000 DPI, con step di 1 DPI

Pulsanti

6, incluso il selettore DPI

Tipo di pulsanti

Quickstrike, con zero gap

Retroilluminazione


Due zone RGB

Indicatore DPI

3 LED RGB
Connettivit
USB 2.0 Type-A
USB Report Rate
Fino a 8.000Hz hyper-polling
Memoria onboard
Si
Piedini
100% PTFE
iCUE (Software)
Supportato da Windows 10 e macOS 10.15
Cavo
2,1m, USB Type-A, nero, fibra intrecciata
Dimensioni
129mmm x 70 mm x 43 mm
Peso
0,74g
Prezzo
59,99






Source link

bourbiza

Bourbiza Mohamed. Writer and Political Discourse Analysis.

Related Articles

Leave a Reply

Back to top button