Science Tech

Roscosmos Amur: il design definitivo del razzo riutilizzabile sar pronto a Settembre 2021

Avevamo scritto di Roscosmos Amur sul finire del 2020: si tratta di un razzo riutilizzabile che dovrebbe sostituire (almeno in parte) le Soyuz e che “si ispira” a quanto da SpaceX con Falcon 9. Secondo la roadmap dovrebbe essere disponibile per i lanci a partire dal 2024 e, stando alle ultime notizie, il design definitivo potrebbe essere già mostrato a Settembre 2021.

Roscosmos Amur: sulla via del riutilizzo dei razzi

A parlare è stato Alexander Bloshenko (direttore esecutivo di Roscosmos) che ha dichiarato come la fine del programma di sviluppo è fissata per la seconda metà dell’anno in corso. La corsa contro il tempo è serrata perché sempre più realtà si stanno avvicinando a questo genere di soluzioni, oltre a società come SpaceX, che ormai hanno una solida base.

Bloshenko, parlando di Roscosmos Amur ha detto “la fase di progettazione preliminare terminerà approssimativamente a Settembre, cioè in Autunno capiremo l’aspetto del vettore e l’aspetto dell’infrastruttura di terra. Anche in questo caso, abbiamo in programma di renderlo leggero, semplice, affidabile e, non lo faremo diciamo a buon mercato, ma economicamente giustificabile, conveniente”.

razzo riutilizzabile russo


Le prime stime parlano di prestazioni inferiori rispetto al Falcon 9 Block 5, ma un passo avanti in termini di abbattimento dei costi e un maggiore carico utile rispetto alle Soyuz. Per esempio Roscosmos Amur potrà portare in orbita LEO 12 tonnellate nella versione non riutilizzabile e 10,5 tonnellate nella versione riutilizzabile. Falcon 9 Block 5 può portare in orbita LEO fino a 22,8 tonnellate (non riutilizzabile) e 16,8 tonnellate (riutilizzabile). Infine la Soyuz-2 può arrivare fino a 8,5 tonnellate ed è solo in versione non riutilizzabile.

Interessante come Bloshenko abbia fatto notare che il nuovo razzo avrà meno della metà delle componenti (circa 2000) rispetto a una Soyuz-2 (circa 4500). Questo porterà a un minor costo e minori componenti che potrebbero guastarsi rendendo anche più semplice la manutenzione. Per il 2030 ci dovrebbero essere circa 13-14 lanci con vettori riutilizzabili di questo tipo all’anno.



Source link

bourbiza

Bourbiza Mohamed. Writer and Political Discourse Analysis.

Related Articles

Leave a Reply

Back to top button